Milkman Consegne a Domicilio
ARCHIVIO NEWSLETTER IT EN

Taking Stock: Salire sul carro dell'emergenza climatica

by Sean Fleming

Hai partecipato anche tu al #FridayForFuture della scorsa settimana? Milioni di persone, giovani ma non solo, si sono radunate attorno alla giovane Greta Thunberg, la teenager svedese diventata il volto della lotta contro la crisi climatica.

Solo a New York, il Ministero dell’Istruzione ha garantito a 11 milioni di studenti la possibilità di partecipare a questa manifestazione.

Avendo già scritto articoli sulla crisi climatica per diversi media, non ho dubbi che l'umanità sia responsabile di questo cambiamento. Vi starete chiedendo: cosa c’entrano le consegne e l’e-commerce con tutto questo?

È semplice! Siamo tutti nella stessa barca. Ognuno di noi è implicato in questa situazione, abbiamo tutti un’impronta ecologica e, sebbene vi siano limiti sul cosa possiamo fare, non possiamo certo rimanere con le mani in mano.

Schermata-2019-03-25-alle-23.49.18-653x367


Per darvi un’idea: personalmente non utilizzo lenti a contatto, ma molte persone sì! Non tanto tempo fa potevi comprarle solo dal tuo ottico di fiducia. Ora le ricevi direttamente a casa o al lavoro. Ciò significa che invece di un singolo veicolo che consegna 500 set di lenti ad un unico indirizzo, ora ci sono molti, molti veicoli che effettuano consegne a 500 indirizzi diversi.

È conveniente per te, ovviamente. Genera ricavi e opportunità commerciali per le aziende. Ma non è certo il modo più ecologico di operare.

Secondo la Commissione Europea, i veicoli commerciali leggeri, come furgoni e camion, rappresentano circa il 2,5% delle emissioni totali di anidride carbonica nell'UE.

Potresti pensare: "non è poi tanto ...". Permettimi di offrirti una prospettiva diversa.

La Commissione afferma inoltre: "L'aviazione è una delle fonti di emissioni di gas serra in più rapida crescita". Sono sicuro che la cosa non ti è nuova: volare fa male all'ambiente. C'è un numero crescente di persone che evitano di volare proprio per questa ragione; gli svedesi hanno persino coniato una parola per questo: flygskam, o “vergogna del volo”. Per non parlare della ragazzina svedese di cui sopra, Greta Thunberg, la quale ha deciso di percorrere il tragitto Svezia-Stati Uniti via mare pur di evitare l’aereo.

"Le emissioni derivanti dal trasporto aereo rappresentano circa il 3% delle emissioni totali di gas a effetto serra dell'UE e oltre il 2% delle emissioni globali", afferma la Commissione Europea.

Proprio così: aviazione e veicoli commerciali leggeri presentano percentuali di inquinamento piuttosto simili.

screenshot2019-02-19at125313pm


Quindi è il momento di fermare le consegne a domicilio e togliere tutti quei veicoli dalla strada, giusto? Sbagliato. Senza dubbio un approccio simile diminuirebbe, e di molto, i livelli di emissioni ma purtroppo non è economicamente praticabile o sostenibile.

Non ti chiediamo nemmeno di demolire tutti i tuoi veicoli a combustione in un colpo solo e sostituirli con quelli elettrici, anche se sarebbe fantastico. Amazon lo sta facendo, e se possono loro…

Ciò che sicuramente non dobbiamo fare è rimanere con le mani in mano. Prendo in prestito uno slogan dei climate strikers “Non esiste un Pianeta B”. Non possiamo continuare fingendo che, quello ambientale, non sia un problema di importanza rilevante.

Un uso più efficiente delle risorse è un obbligo a cui tutti dobbiamo attenerci. Come settore, dobbiamo dire di no agli sprechi.

Niente più furgoni semivuoti. Niente più pianificazioni inefficienti. Basta pensare: “tanto non mi riguarda” quando, dall’altra parte del mondo, eventi meteorologici estremi uccidono vite, distruggendo intere comunità.

 

#Taking Stock

    
COMMENTI