Milkman Consegne a Domicilio
ARCHIVIO NEWSLETTER IT EN

Taking Stock: In Amazon chiunque ti sente urlare

by Sean Fleming

Spesso mi trovo a sostenere che Jeff Bezos si stia prendendo gioco del mondo intero. Questa teoria, di recente, mi sembra sempre meno assurda. Permettetemi di spiegarla. 

Tutto cominciò alla fine del 2016: un paio di giorni prima che il 2017 irrompesse sul calendario, col suo carico di promesse e trepide attese, i notiziari annunciarono che Amazon aveva depositato un brevetto per un magazzino gigante e volante. All'inizio pensai di essere così pieno di "spirito" (N.d.t: "spirit", in inglese, significa anche "liquore") natalizio da soffrire di allucinazioni. 

No. Era tutto vero, anche se tutt'oggi coloro a cui lo racconto reagiscono con incredulità. 

Si fermerà sopra casa vostra, gli spiego, e sarà in grado di volare a 14 km di altezza. Un flotta di piccoli droni, ognuno con un pacco, lo userà come base. Avrà l'aspetto di un antico aerostato, una specie di Zeppelin delle consegne. 

Pazzesco vero?

Più o meno dieci anni fa un uomo di nome di Jeff Jarvis scrisse un libro intitolato: Cosa farebbe Google? A mio parere ci sarebbe bisogno di un seguito: Cosa farebbe Amazon? Anzi: Cosa non farebbe Amazon.  La prossima mossa nella strategia dell'incredulità promossa da Jeff è un altro brevetto legato ai droni. Un brevetto che vi farà urlare. 

Si tratta, infatti, di un drone in grado di capire se state urlando e se agitate le mani nel tentativo di segnalargli qualcosa. Sul serio. Scrivo "sul serio" ma onestamente non sono più sicuro riguardo alla serietà di queste idee. Come dicevo ho la netta sensazione di essere preso in giro. 

Si presume quindi che tu posso uscire di casa mentre il drone sta per consegnare un pacchetto sbracciandoti e urlando: "Non adesso! Torna domani tra le 10 e le 11!".  

A quanto pare il drone sarà anche in grado di attendere in volo un via libera prima di consegnare. Riconoscerà il gesto del pollice all'insù. Difficile dire se sarà abbastanza sofisticato da distinguere un dito dall'altro. Quindi attenzione: potreste pensare di aver gesticolato un "vai via" e lui potrebbe capire "vieni giù". 

Sembra tutta fantasia ma è la verità. Era scritto sul Washington Post, giornale di proprietà di un certo Jeffrey P Bezos. 

Più ci penso più mi convinco di assistere a una strategia indebitata tanto a La guerra lampo dei fratelli Marx quanto a L'arte della guerra di Sun Tzu. Sono certo che Bezos si stia divertendo un mondo, alle spese di tutti. 

E quando dico "alle spese" intendo letteralmente e figurativamente. 

Intento a tener testa ad Amazon, Walmart ha subito depositato un brevetto per la sua versione dello Zeppelin delle consegne. Quanto gli sarà costata? Nessuno lo sa. Sviluppare l'idea e scrivere il progetto sarà costato, probabilmente, più di quanto una piccola azienda spende in caffè in un anno . Ma ci sono altre "spese" da prendere in considerazione. Il tempo impiegato, ad esempio. Quali altre attività, più produttive, potevano essere svolte? Non lo sapremo perché nessuno le ha fatte. Erano tutti troppo occupati ad inseguire Amazon. 

Tanto viene detto riguarda alla tecnologia e alla "disruption" ed Amazon ne è il campione mondiale. Ha distrutto il mercato del libro vendendo libri online. Una volta preso il controllo ha distrutto il libro inventando il Kindle. 

Un business pronto a distruggere se stesso per rinnovarsi è ammirevole. Un business che riesce a entrare nelle menti dei suoi rivali e modificarne il comportamento è una minaccia serissima. Anche quando non sembra affatto serio. 

 


Scopri le soluzioni offerte da Milkman per rivoluzionare le consegne a domicilio dell'eCommerce. Scarica il Libro Bianco: "Last-Mile: il futuro del Retail". 

Scarica il Libro Bianco

#Taking Stock

     
COMMENTI